LA TELE ASSISTENZA NEUROPSICOLOGICA

0
888

Un progetto per il mantenimento delle capacità cognitive

AES Domicilio riorganizza e concentra le sue forze in modo continuativo: un nuovo servizio è in fase di elaborazione per preservare le abilità cognitive dell’individuo ed intervenire laddove se ne sia riscontrata una diminuzione, ne sia cessata una stimolazione adeguata e abbiate subito processi modificativi in seguito all’invecchiamento. La ONLUS mette a punto un nuovo progetto domiciliare per via telematica: la piattaforma tandem.

Nelle condizioni abituali di vita è necessario mantenere alto il livello di capacità cognitiva affinchè si possa svolgere al meglio e in modo efficiente il proprio ruolo educativo, familiare, lavorativo ed affettivo. I nostri obiettivi sono volti sempre ad una valorizzazione di se ed alla protezione di chi ci circonda: nuove tecnologie e strumenti specifici possono effettivamente contrastare il calo delle prestazioni cognitive tramite attività calibrate su ogni singolo individuo.

Tutto ciò negli ultimi anni è stato reso possibile dalla presenza di operazioni telecomunicative che contrastano la difficoltà dei trattamenti medici e delle strutture che si occupano di tale deterioramento in una fase ormai post acuta. Il nostro neuropsicologo tutor esperto interviene selezionando il livello più corretto e stabilisce i parametri più adeguati nei suoi pazienti; utilizza una piattaforma che consenta la somministrazione di esercizi di stimolazione cognitiva, personalizza i progetti con determinati strumenti informatici, assicura un’ assistenza costante durante la sessione di trattamento. Scopri tutti i servizi che i professionisti di AES Domicilio sono in grado di offrire per la valutazione neuropsichiatrica e i servizi educativi per psichiatrici adulti a Lecco.

La Teleassistenza è in grado di valutare le abilità neuropsicologiche residue e di potenziarle attraverso esercizi validati da decenni di esperienza e che riguardano l’attenzione, la cognizione spaziale, la memoria e le funzioni verbali e non. Tale metodo permette di variare il grado di difficoltà per adeguarlo alle caratteristiche del paziente e di modificare i vari parametri nelle sedute successive.

Ciò che vogliamo per il futuro è il mantenimento di un alto livello di abilità celebrale che assicuri una presenza sociale e partecipativa, che ci mantenga acuti e lucidi nelle nostre scelte, forti e sicuri con chi ci circonda: se per il raggiungimento di questi obiettivi dobbiamo avvalerci della nuova tecnologia, siamo ben propensi ad intervenire e sfruttare i nuovi strumenti a disposizione.

Il tempo ha sempre in serbo delle sorprese evolutive: il futuro è nel presente e noi siamo fieri di poterci organizzare per un’alternativa che riesca a preservare e migliorare la gestione delle nostre abilità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.