Il dialogo interculturale per lavorare nel sociale

0
720
Impresa sociale

Il dialogo interculturale

Se lavorare nel sociale a Milano e in Lombardia ti interessa, è importante che tu conosca bene i fondamenti del dialogo interculturale. Aes Domicilio, attenta alle trasformazioni culturali e sociali, mira a garantire un servizio idoneo e conforme ad ogni necessità e per questo deve conoscere tutto ció che é soggetto a mutazioni. Oggi prenderemo in esame la differenza tra multicultura, multiculturalismo e intercultura che é necessaria per comprendere il modo in cui l’educazione deve essere concretizzata e gestita nelle scuole pubbliche in una società sempre piú caratterizzata dal pluralismo e dalla diversità.

Multicultura

La prima espressione indica uno stato di fatto, una realtà concreta che caratterizza la nostra vita quotidiana. La domenica, per esempio, evoca una serie di sensazioni ed abitudini ben definiti. Fuori dal contesto culturale di origine, però, ció non è più un ovvietà.

Multiculturalismo

Il multiculturalismo si propone di riconoscere il diritto delle minoranze, delle diversità rispetto alla maggioranza. Si sono perciò posti il problema del giorno settimanale diverso dalla domenica, ossia la possibilità di non lavorare il sabato per ebrei ed avventisti. È dunque necessario un soppesamento degli interessi in gioco.

Intercultura

L’ intercultura, invece, si presenta come un’ottima alternativa al multiculturalismo ed é stato inizialmente utilizzato in ambito pedagogico per significare l’ approccio relazionale che le istituzioni scolastiche avrebbero dovuto mettere in campo per sostenere l’ interazione fra alunni immigrati e nativi. L’ Intercultura, ovviamente coinvolge e abbraccia ogni esperienza che ha a che fare con la diversità. Col tempo, oltre alla pedagogia ha interessato la psichiatria, la psicologia, la medicina e solo il diritto sembra essere rimasto indietro. Quest’ultimo, infatti, deve approcciarsi il più possibile alle dinamiche sociali e alle relazioni umane.

Il dialogo interculturale é il primo passo per sciogliere i nodi di fondo ed evitare l’omologazione culturale. Il primo passo é quello di abbracciare la conoscenza e garantire ai nostri figli una cultura ampia con cui sappia affrontare ogni circostanza. Aes domicilio è pronta a collaborare: l’ educazione é tra di noi, e si deve affrontare ogni giorno, anche quando questo comporti sacrifici e maggiore impegno.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.